Lasciati Ispirare

Consigli di viaggio

Itinerari

Chi Siamo

Top
  >  Italia   >  Firenze Pet Friendly: una passeggiata a 4 zampe.
Vista di Ponte Vecchio, Firenze Pet Friendly

Molto spesso viaggiare con un cane non è cosa facile, ma con un pò di impegno e organizzazione siamo riuscite a trasformare anche Firenze in una città Pet Friendly.

Era da un pò che mancavamo da Firenze e avevamo voglia di farci una bella passeggiata e terminare la giornata con una bella cena con l’immancabile Fiorentina. Così caricati gli zaini e Nanà ci siamo diretti verso la città del sommo poeta.

Premessa: non troverete il classico itinerario culturale ma una semplice passeggiata di una giornata in modalità Firenze Pet Friendly! Purtroppo sappiamo che i nostri amici a 4 zampe non possono sempre entrare ovunque. Però vediamo insieme come passare una giornata in compagnia dei nostri pelosetti a Firenze!

Ma primissima cosa importante: dove parcheggiare a Firenze?

Firenze è una città in cui con la macchina si hanno grandi difficoltà. Ma negli anni abbiamo trovato alcuni posti che ci sono risultati molto comodi.

In primis se non avete grande voglia di girare tanto potete scaricare l’applicazione “Firenze Parcheggi”. Noi abbiamo sfruttato la vicinanza dell’hotel al parcheggio Parterre a circa venti minuti dal centro. Purtroppo parliamo di 15€ di parcheggio per l’intera giornata.

Mentre se vi va di girare e camminare vi segnaliamo i parcheggi a Piazza Piave, gratuiti la domenica. Valida alternativa anche il parcheggio adiacente la Coop in via Nenni Torregalli e poi andare con la tramvia. Noi quest’ultima volta abbiamo lasciato l’auto al parcheggio di Piazzale Michelangelo, 1€ l’ora, però potete ammirare una delle viste migliori su Firenze!

Vista da Piazzale Michelangelo, Firenze Pet Friendly
La vista da Piazzale Michelangelo.

Noi abbiamo parcheggiato qui perchè scendendo verso sinistra vi ritroverete nel Giardino delle Rose.

Questo fantastico giardino proprio sotto piazzale Michelangelo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 al tramonto e oltre a essere gratuito è anche Pet Friendly! Il vostro amico a 4 zampe potrà passeggiare in questo parco munito di guinzaglio. Opera dell’architetto Giuseppe Poggi, lo stesso del Piazzale soprastante, fu inaugurato nel 1865. Contiene più di 350 rose antiche, ma malgrado il suo nome qui potrete trovare anche un giardino giapponese donato dalla gemellata città di Kyoto, oltre a alcune opere dell’artista belga Jean Michel Folon.

Opere al Giardino delle Rose di Firenze
Opera di Jean Michel Folon all’interno del giardino delle Rose.

Usciti dal giardino entrerete nelle mura di Firenze da Porta San Minato, arrivando a Lungarno Serristori. Abbiamo attraversato Ponte Vecchio e siamo arrivati alla Cattedrale di Santa Maria del fiore. Qui avevamo da un pò adocchiato un posticino adatto a noi. Un negozio di vinili con annesso pub! E attenzione: con vista sulla cattedrale! Si tratta del Move On. Ci siamo limitati però a un piccolo aperitivo con una delle loro scelte di birra alla spina, con Nanà sempre al nostro fianco.

Belli carichi ci siamo diretti alla Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, in via della Scala 16. Si tratta di una delle farmacie più antiche del mondo, risalente al XIII secolo, periodo in cui si stabilirono qui i frati domenicani che si impegnarono nella creazione di preparati curativi tra cui la loro famosissima Acqua di Rose. Qui potrete fare un viaggio olfattivo in cui tutto viene ancora preparato secondo la tradizione secolare. Così come la bellezza della struttura che fa parte del complesso conventuale di Santa Maria Novella, dove antichi affreschi ed eleganti arredi raccolgono gelosamente questa collezione di profumi di altre epoche. La bellissima entrata floreale vi darà accesso alla farmacia, non perdetevi però l’istallazione audio visiva che trovate in una saletta destra dell’entrata: Blooming in Paradise di Felice Limosani. E anche qui Nanà ha potuto fare la visita con noi.

Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, firenze
Perdetevi tra i mille profumi.

Abbiamo continuato la nostra passeggiata fiorentina tra i classici di questa città e ci siamo immortalati in 4 bellissimi scatti nella fotoautomatica di via dell’Agnolo. Ci siamo poi fermarti per una schiacciata con una fresca birra da Note di Vino, che avevo segnato anche per i loro mini coni di formaggio blu, di cui sono rimasta più che soddisfatta!

Tutto questo andava bruciato e quindi perchè non camminare fino all’Orto del Pernaso? Parliamo di una splendida terrazza in cui vive un coloratissimo serpente nella parte alta del giardino dell’Orticoltura da cui ammirare un panorama mozzafiato su Firenze. L’idea di questo serpentone, che per altri è un drago che affianca tutta la scalinata, è nata dalla mente di Marco Dezzi Bardeschi, portato a termine nel 1990. Potete accedervi o dall’alto di via Trento o da via Bolognese. Nel giardino basso trovate anche un tepidario in cui potrete trovare alcuni eventi o rinfrescarvi nel vivace bar. Anche qui l’entrata è gratuita, con accesso agli amici a 4 zampe che hanno anche un’area riservata. Siamo così riusciti a trovare modo di passeggiare per una Firenze Pet Friendly!

Il serpentone degli Orti del Parnaso, Firenze con Cane
Nanà e Riccardo sotto il Serpentone!

Abbiamo camminato così tanto che si è fatta l’ora di cena. O meglio l’ora di andare nel luogo che in realtà era lo scopo principale della nostra visita qui a Firenze. E sempre a mangiare finiamo!

Ma questa volta la cena non è stata solo per noi. Abbiamo scoperto di recente che uno dei nostri ristoranti preferiti di Firenze ha avuto un’idea unica!

Accogliere i nostri amici pelosi come dei veri ospiti servendo pasti anche a loro! Un locale più Pet Friendly di così noi ancora dobbiamo trovarlo! Quindi come potevamo non portare Nanà ad assaggiare un dei loro 4 menù che sono stati interamente studiati con la collaborazione della loro veterinaria di fiducia.

Parliamo di Il Latini, storico ristorante di Firenze che è qui dal lontano 1911. La nostra prima visita in questo ristorante risale a qualche anno fa quando ancora si mangiava tutti insieme alle grandi tavolate. Il Latini nasce come fiaschetteria dove condividere oltre al pasto anche chiacchere ed esperienze di vita. Infatti noi ricordiamo quella cena anche per un’amicizia nata proprio a quelle tavolate, che purtroppo sono scomparse causa Covid e cambio di mentalità delle nuove generazioni, cosa che ci ha davvero rattristati. E così siamo tornati con grande piacere con la nostra Nanà che è stata accolta con grande calore dai proprietari.

Ristorante Il Latini, con menù Pet Friendly a Firenze

Il bello di un ristorante non è solo nel suo menù e nella sua qualità, che qui non ha bisogno di presentazioni, ma anche nella cordialità e disponibilità del personale. Abbiamo avuto modo di farci raccontare, proprio dalla persona che ha avuto l’idea del menù a 4 zampe, l’origine di questa iniziativa. Tutto nasce da un grandissimo amore per i loro cucciolotti pelosi con cui spesso condividono viaggi. E sapendo bene quanto può essere a volte complicato trovare strutture che ci consentano di accedere con un cane o più, loro hanno pensato di dare invece oltre che ospitalità anche la possibilità di un pasto. E da qui l’idea di un menù pensato e realizzato appositamente per loro.

È stato bello scoprire con quanto amore è stata intrapresa questa iniziativa e quanto felici ne siano della loro riuscita. E Nanà è stata felicissima di trovarsi davanti il suo piatto con arista di maiale e mele! Ci è mancato poco che le rubasse il piatto Riccardo ma per fortuna è poi arrivata la sua Fiorentina da 1,7kg!

Anche questa volta siamo usciti più che soddisfatti di aver mangiato una delle migliori bistecche di Firenze, accompagnata degli immancabili crostini toscani che adoro! E questa volta anche Nanà è uscita contenta da un ristorante!

Ristorante Il Latini, Pet Friendly a Firenze

Ringraziamo di cuore i proprietari che ci hanno dedicato il loro tempo anche se durante l’orario di servizio, a raccontarci con amore la loro passione per i nostri amici pelosi e quella per il loro lavoro. Abbiamo apprezzato tanto non solo la cura nel nostro servizio ma soprattutto quella nell’aver accolto Nanà. Il Latini continua a regalarci non solo cene memorabili ma ricordi di splendide chiaccherate. Speriamo di ritrovare presto anche le tavolate!

Questa lunga giornata per una Firenze Pet Friendly si è conclusa così, con il pancino pieno per tutti e tre! Ma abbiamo camminato tanto eh!

Ora tocca a voi offrire la cena al vostro pelosetto! Vi aspettiamo alla prossima passeggiata Pet Friendly!

post a comment