Lasciati Ispirare

Consigli di viaggio

Itinerari

Chi Siamo

Top
  >  Planet   >  Destinazioni   >  Viaggio Pet Friendly: viaggiare con cane e gatto!
Nanà Mont Saint Michel

Certo che si! Si tratta solo ed esclusivamente di una questione di gestione e organizzazione dei nostri amici pelosi. Scopriamo quindi insieme come pianificare al meglio un viaggio Pet Friendly!

L’emozione di vivere un’avventura di viaggio con il vostro amico peloso sarà tra le più belle che potrete mai vivere. Ma ci sono tante cose da dover valutare prima della partenza e da tener conto durante tutta la durata del viaggio.

Innanzitutto rendiamoci conto se il nostro amico a 4 zampe ha la giusta educazione per poter stare in mezzo a tanta gente e camminare per ore. Insomma il suo grado di socialità e la sua voglia di passeggiare. Un cane che salta addosso a tutti o abbaia in continuazione potrebbe purtroppo creare problemi nella struttura che avete scelto per passare il soggiorno o anche semplicemente disturbare mentre si mangia una pizza. Una Nanà che elemosina coccole in continuazione e che sembra un Trudi diventa una calamita per bimbi e non solo! Lo stesso vale anche per Lilo che ormai si sente a suo agio nello zainetto.

Tutti a Parigi in viaggio Pet friendly
Tutti insieme al Louvre di Parigi!

Dovendo poi magari percorrere tanti chilometri e forse cambiare continuamente posto, dovrete tenere presente del rapporto che il vostro cane e o gatto hanno con la macchina. Nanà è stata da subito abituata alla macchina e le piace così tanto che sale anche quando si apre lo sportello per andare a lavoro! Mentre Lilo a soli 3 mesi ha fatto Roma – Puglia! E ormai se la dorme tranquillamente durante i viaggi. Un pò meno quando capisce che stiamo andando dal veterinario!

Di che documenti hanno bisogno i nostri amici a 4 zampe?

Finché rimaniamo in Italia l’importante è che il cane e il gatto siano regolarmente iscritti all’anagrafe canina e possiedano il microchip  ( o tatuaggio) e noi aggiungiamo una bella targhetta con nome e recapito telefonico. Deve ovviamente essere in regola con tutte le vaccinazioni. Per uscire dall’Italia in nostro peloso ha bisogno del Passaporto!

Il passaporto per animali da compagnia deve essere richiesto presso la ASL di appartenenza dopo aver effettuato il vaccino dell’antirabbica. La prima cosa da fare quindi è recarsi dal proprio veterinario di fiducia che effettuerà il vaccino, che verrà poi registrato insieme ad un certificato di buona salute sul sito dell’anagrafe canina.

Passaporto animali per viaggi Pet Friendly
Le fantastiche foto segnaletiche dei passaporti di Nanà e Lilo!

Già dal giorno dopo possiamo recarci all’anagrafe canina della nostra ASL e fare richiesta del passaporto portando con se:  la documentazione rilasciata dal veterinario, il libretto sanitario, il pagamento del bollettino di 34€, il numero con la registrazione all’anagrafe canina del microchip e i nostri documenti. Provvederanno loro poi al resto.

Tempo 2 giorni il passaporto di Nanà era pronto ma questo non vuol dire che il cane possa viaggiare da subito. Il vaccino dell’antirabbica è valido solo dopo 21 giorni, al quale poi va aggiunto un certificato di buona salute rilasciato 48 ore prima della partenza dal proprio veterinario. Calcolate quindi almeno un mese prima di poter partire dal momento dell’antirabbica.

Mulini a vento in Olanda, Kinderdijk, viaggio Pet Friendly
I mulini a vento di Kinderdijk, Olanda.

Alla scadenza del primo anno il passaporto va rinnovato ripetendo il richiamo dell’antirabbica che avrà poi una durata di altri 3 anni. Però questo varia molto dalla tipologia del vaccino che viene fatto. Nel caso di Lilo il suo vaccino ha una durata di 4 anni. Informatevi sempre bene sui paesi da visitare; in alcuni stati varie razze non sono accettate o vengono richiesti ulteriori vaccini per poter passare la dogana. Per maggiore sicurezza potete contattare il consolato del paese in cui vi dovete recare. Consigliamo di portare con voi anche sempre il libretto sanitario.


Come trasportare regolarmente il nostro peloso in macchina?

“è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C. “

Nanà ad Amsterdam
Nanà per i canali di Amsterdam!

Questo vuol dire che per poter trasportare un solo cane in auto possiamo decidere tra: kennel (trasportino) o apposite cinture. Noi da sempre abbiamo un comodissimo box munito di cintura posizionato sul sedile posteriore. Per il gatto basta un trasportino. Per Lilo abbiamo comprato uno zainetto trasportino con schienale apribile e allungabile, anche lei con pettorina legata all’interno dello zaino. Insomma impossibile lasciare i sedili!

Nanà e Lilo in macchina viaggio Pet Friendly
Nanà e Lilo in macchina vicine vicine!

Noi abbiamo anche oscurato i vetri dell’auto con le tendine in modo di evitare l’esposizione al sole durante il viaggio. Cerchiamo di non tenere al massimo l’aria condizionata ma mantenere sempre una temperatura costante e in equilibrio. Se i vostri amici pelosi ancora non sono abituati all’auto o magari in ogni caso evitate di farli mangiare le due ora prima del viaggio.

Poi dobbiamo provvedere a far star comodo e rilassato il nostro amico; avere sempre con se una ciotola con acqua fresca e cibo e cercare di fare pause almeno ogni 2/3 ore. Molto comode sono le ciotoline richiudibili che noi ormai abbiamo sempre attaccate al guinzaglio. Per non fargli sentire troppo la mancanza di casa possiamo portare con noi il loro pupazzetto preferito.  A Lilo abbiamo portato anche una piantina di erba gatta e il suo tiragraffi 😅

Tutti pronti per la serata a Parigi!

Vi ricordiamo inoltre la museruola! Perchè purtroppo non in molti sanno che è obbligatorio avere sempre con se la museruola del proprio cane. Noi l’abbiamo attaccata al guinzaglio così non ce la dimentichiamo. La legge dice: “portare con sé una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti.” A prescindere dalla razza. Anche perchè potreste trovarvi in luoghi pubblici o privati in cui l’uso della museruola è richiesto. A noi è successo sul treno e anche alle Cascate delle Marmore. Quindi informiamoci sempre bene e rispettiamo le regole, perchè rovinare il nostro viaggio Pet Friendly?

Dove soggiornare?

Informatevi in anticipo sulle strutture Pet Friendly! Noi mandiamo sempre un e-mail o un messaggio prima del nostro arrivo per ricordare la presenza delle nostre compagne di viaggio, dopo ovviamente aver scelto strutture che ammettano gli animali. Lo stesso lo facciamo al momento della prenotazione in un ristorante. Vedrete che nella maggior parte dei casi accoglieranno prima il vostro Pet che voi! Le nostre esperienze sono state sempre più che positive sia con Nanà che con Lilo!

Riquewihr in Francia nel nostro viaggio Pet Friendly
Riquewihr in Alsazia, Francia!

Ovviamente siamo sempre attenti a cercare di capire se soprattutto il gatto, come Lilo che ancora è alle prime esperienze, possa stressarsi. I gatti possono soffrire molto l’allontanamento dal proprio territorio. Abbiamo portato la lettiera da viaggio che ha utilizzato già da qualche giorno prima della partenza. Il suo tiragraffi preferito su cui dorme e i suoi giochini. Siamo sempre attenti a finestre o porte aperte per evitare che possa scappare ma non è nella sua indole, fortunatamente! Anche nelle passeggiate in zaino siamo molto attenti tenendola sempre legata all’interno con guinzaglio e pettorina e lei è così curiosa che vuole stare sempre a testa alta e guardare fuori! Insomma abbiamo capito che per Lilo basta che ci sia Nanà e una finestra da cui impicciarsi! E ovviamente tante coccole al rientro la sera!

Vedrete che sarà una delle avventure più belle che possiate fare con i vostri amici pelosi!

Ora che avete tutte le informazioni necessarie non rimane che organizzare il prossimo viaggio Pet Friendly con il vostro amichetto a quatto zampe!

post a comment